Programma 2014/2015 – Incontri con l’astronomia

Sabato  8 novembre 2014  è stato presentato programma per il corso di astronomia di base per il nuovo anno.

Il corso che si volgerà a partire da sabato 22 novembre 2014 è rivolto a tutti coloro che vogliono accostarsi all’osservazione astronomica.

Durante il corso verranno trattati i seguenti temi:

  • Note introduttive – Latitudine e longitudine terrestre – Ricerca del Nord vero – Uso della bussola – Nord geografico e magnetico – Calcolo del mezzogiorno del luogo.
  • Tempo Universale – Giorno siderale – Giorno solare vero e giorno solare medio –
  • Equazione del tempo – Uso della stella polare nell’orientamento.
  • Introduzione alle meridiane storia e caratteristiche.
  • Nozione di sfera celeste – Nozione di eclittica – Equatore celeste – Punto gamma.
  • Il sistema equatoriale celeste – Nozione di tempo siderale – Esempio di calcolo del tempo
  • siderale a Nuoro per un certo istante.
  • Costruzione di una meridiana piana o verticale.
  • Precessione degli equinozi – Nutazione.
  • Anno siderale e anno tropico – Conseguenze della precessione – Lo zodiaco.
  • Le costellazioni storia e mitologia, orientamento tra le costellazioni e loro riconoscimento.
  • Il sistema solare – Legge di Titius e di Bode.
  • Leggi di Keplero e loro conseguenze.
  • Gravità, semplici esperimenti sulla gravità.
  • Parallasse e distanze stellari.
  • Magnitudine apparente e assoluta – Modulo di distanza.
  • Luce: quello che i nostri occhi non vedono.
  • Le Cefeidi e la relazione periodo-luminosità.

Si ricorda che i corsi avranno inizio alle 18.00 e si svolgeranno presso la palestra della piscina in via Lombardia a Nuoro.

Si precisa che solo la prima lezione avrà inzio alle ore 18.30.

Gli argomenti indicati nel calendario potrebbe subire delle variazioni.

Scarica il modulo per l’iscrizione

I commenti sono chiusi

  • __________________________________________________________________________________________________
    "Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono..." (Galileo Galilei)